Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per vedere questo sito correttamente. Aggiorna adesso

×

Fill 1400x600 istock 000048587264 medium deutsches museum bis

Deutsches Museum, il museo della scienza e della tecnica a Monaco di Baviera

Il Deutsches Museum rappresenta una delle mete irrinunciabili per tutti coloro che decidono di visitare Monaco di Baviera. Costruito su una piccola isola del fiume Isar per volere dell’ingegner Oskar von Miller, è il più grande museo della scienza e della tecnica nel mondo, nonché simbolo della Baviera.

La struttura è molto ampia e le esposizioni permanenti occupano una superficie di 47.000 m². Una visita all’intero museo richiederebbe più giorni per questo è opportuno documentarsi in anticipo sui settori e le sale tematiche ospitate dal museo e decidere cosa vedere a seconda dei propri interessi e curiosità.

 

Il Deutsches Museum si articola su più livelli che ripercorrono i momenti più importanti nel campo della ricerca, delle costruzioni e delle invenzioni. Ecco qui una breve guida ai piani:

  • Al piano interrato troverete la sezione dedicata alle miniere, al trattamento dei minerali, alla Nano e Biotecnologia.
  • Il piano terreno è incentrato su più tematiche che spaziano dalla lavorazione del petrolio e dei suoi derivati, alle macchine idrauliche, a vapore, elettriche e a corrente fino ad alcune esposizioni grafiche che illustrano le tecniche di realizzazione di ponti e gallerie.
  • Il primo piano è dedicato all’energia nucleare, alla radioattività e alla fisica - con relative scoperte di Einstein e Galileo - alla chimica molecolare e agli atomi, e anche all’aeronautica con 50 aerei originali, mongolfiere, dirigibili e il primo sottomarino aereo dei fratelli Wringht.
  • Al secondo piano troverete una serie di opere e installazioni sulla ceramica, sul vetro e la sua tecnica di lavorazione, sulla carta e la tecnica di stampa.
  • Il terzo piano si occupa dello sviluppo delle telecomunicazioni e dell’informatica, oltre alle tematiche legate all’astronomia, all’agraria e alla tecnologia alimentare.
  • Al quarto piano una tappa assolutamente da non perdere è l’osservatorio astronomico dove, grazie alla presenza di moderni telescopi, potrete osservare il cielo.
  • Quinto e sesto piano sempre legati all’astronomia.

 

Valgono la visita alcune grandi opere che hanno segnato la storia di diverse discipline scientifiche, come il pendolo di Foucault al piano interrato, la stamperia di Gutemberg al secondo piano, il telefono di Bell, la Calcolatrice di Leibniz.

L’intero Deutsches Museum è anche un museo per bambini. Al suo interno ci sono la sezione dei giocattoli tecnici e il “Kinderreich” (mondo dei bambini) con 1001 attrazioni da esplorare che stuzzicheranno la fantasia e la curiosità dei più piccoli, dai giochi d’acqua alla chitarra gigante.

Per informazioni su orari e prezzi dei biglietti potete consultare il sito ufficiale www.deutsches-museum.de