Cosa fare

Mal di aereo: come affrontarlo?

Il mal di aereo è per molte persone un serio problema, si manifesta ogni volta che coloro che ne soffrono si trovano ad affrontare un volo. Tra i sintomi del mal di aereo (o mal d’aria) ci sono vertigini, nausea e vomito, che si palesano quando il cervello riceve messaggi confusi e contrastanti dagli apparati sensoriali, dovuti da una parte al movimento e all'oscillazione, dall’altra all’apparente immobilità del corpo.

Ci sono però alcuni semplici accorgimenti per prevenire o alleviare i sintomi del mal di aereo, ad esempio:

• Fare un pasto leggero prima di salire a bordo
• Cercare di rimanere il più possibile seduti durante il volo
• Evitare di concentrare la vista su un unico oggetto (es. su una rivista/un libro)
• Masticare una gomma alla menta

Se il mal di aereo è particolarmente fastidioso si può ricorrere ad alcune tipologie di farmaci: ad esempio gli antistaminici, che hanno un’azione sedativa, da assumere mezz’ora prima del volo; oppure a farmaci a base di scopolamina, come il cerotto transdermico da applicare dietro l’orecchio, che attenua l’invio di messaggi confusi al cervello. Il cerotto può essere applicato circa 6-8 ore prima del viaggio, gli effetti durano fino a tre giorni dopo l’applicazione. Attenzione però agli effetti collaterali: i più comuni sono sonnolenza, secchezza della bocca, visione offuscata.

Esistono infine anche rimedi naturali contro il mal di aereo: ad esempio lo zenzero, che si ritiene abbia un’azione antinausea, e che si può acquistare in erboristeria in compresse o sotto forma di gomma da masticare; oppure il limone, che con il suo odore e sapore acre stimola il cervello ad un maggior controllo delle informazioni contrastanti provenienti dal corpo.

 

Sales Center Attivo dal lunedì al venerdi 9:00-17:00
  • VoloVolo + HotelCar
  • Passeggeri