Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per vedere questo sito correttamente. Aggiorna adesso

×

Fill 1400x600 vini spumante

Spumanti

Gli spumanti devono il loro nome alla spuma che si produce al momento dell’apertura della bottiglia, come conseguenza dell’improvviso sprigionarsi di una parte di gas che si trova disciolto nel vino, e che si libera a causa della diminuzione di pressione provocata dalla stappatura. Per ottenere la caratteristica effervescenza dei vini spumanti occorre un processo di produzione complesso. Lo sviluppo dell’anidride carbonica che rende frizzante il vino, viene ottenuta dopo la vinificazione tramite una seconda fermentazione alcolica, detta “presa di spuma” o spumantizzazione, in ambiente controllato con aggiunta di zuccheri. I metodi di spumantizzazione sono essenzialmente due: il metodo classico, detto Champenois, con rifermentazione in bottiglia, ed il metodo Charmant che prevede la rifermentazione in recipienti chiusi.

Bisol

Bisol è una cantina storica di Valdobbiadene, specializzata nella creazione di Prosecco Superiore DOCG e da 5 secoli indissolubilmente legata al suo territorio. Un antico documento testimonia che già nel 1542 la famiglia Bisol coltivava la vite a S. Stefano di Valdobbiadene. Tutte le etichette Bisol sono Prosecco Superiore DOCG, espressione di quella viticoltura eroica che caratterizza le ripide colline di Valdobbiadene. La gamma Bisol vuole raccontare tutte le sfumature del Prosecco Superiore, perché ciascuna etichetta è espressione di un particolare terroir e di una specifica composizione del terreno. Accanto alla linea Bisol, la collezione Jeio interpreta l’anima giovane e gioiosa del Prosecco, il volto contemporaneo di una cantina dalle antiche tradizioni ma che guarda al futuro.

Sito internet: www.bisol.it 


Aneri

Aneri, un’arte di famiglia nel mondo Il Prosecco, l’Amarone e le altre perle enologiche prodotte con gusto e passione da Giancarlo e figli portano l’eccellenza del made in Italy sulle mense dei grandi della Terra. E di tutti gli amanti del buon vivere. Nella botte piccola c’è il vino buono, recita il detto. Sacrosanta verità, se a mente fredda si tenti di comprendere i motivi dello straordinario successo ottenuto nel mondo dai vini Aneri. Una famiglia di imprenditori veronesi che preferisce astenersi dalla corsa ai grandi volumi, ma punta tutto sull’eccellenza qualitativa. Fatta di vini tipicamente italiani ma di grande prestigio internazionale (ecco il Prosecco solo docg, o l’Amarone), prodotti a partire dalle migliori uve, selezionate e miscelate con passione e cura secondo il know how di famiglia. Il tutto facendo della trasparenza il proprio biglietto da visita: ogni vino viene così accompagnato da una vera e propria carta di identità, dove oltre all’azienda di provenienza vengono specificate le varietà di uve utilizzate, con le relative percentuali e i quantitativi prodotti nel corso dell’annata. Ma è al momento dell’assaggio che i vini Aneri sanno esprimere la loro unicità, forte di profumi e di sapori di rara intensità ma di sorprendente equilibrio olfattivo e gustativo. Ecco perché le bottiglie firmate da Giancarlo Aneri, dalla moglie Leda, dai figli Stella e Alessandro e dalle nipoti Lucrezia, Ludovica e Giorgia sono ormai una presenza fissa sulle tavole dei grandi della Terra: per festeggiare la sua prima elezione alla presidenza degli Stati Uniti Barack Obama ha invitato la moglie Michelle al ristorante “La Spiaggia” di Chicago e ha brindato con una bottiglia di Prosecco Aneri. Lo stesso ha fatto 7 anni fa Giorgio Napolitano, con una bottiglia offerta dall’indimenticato Enzo Biagi. Al G8 dell’Aquila il regalo ai grandi è stata una Magnum personalizzata di Amarone 2003 e a Roma, in occasione della firma della Costituzione Europea, i 27 Capi di Stato e di Governo sono stati omaggiati con un Magnum Di Amarone. Mentre Vladimir Putin si è visto recapitare un’intera cassa di Amarone Stella Aneri da parte di Silvio Berlusconi, a cui non era sfuggito l’apprezzamento per il vino della casa veronese espresso dal Presidente russo in occasione di una sua visita in Italia. Amarone e caffè Aneri (altra specialità di famiglia, insieme ai vini, all’olio e all’aceto balsamico) anche per George W. Bush, Bill Clinton e per gli altri vip ospiti di Colin Powell al ristorante “Four Seasons” di New York. Alle Olimpiadi londinesi il primo ministro britannico David Cameron ha aperto le porte di Downing Street a 120 selezionatissimi ospiti, che hanno pasteggiato a Prosecco Aneri, Pinot Bianco Aneri Leda Doc e Pinot Nero Aneri Ale Doc. Ed è entrando nella cantina dove sono custodite le 48 botticelle di Amarone “personalizzate” che si coglie un’altra delle cifre del successo riscosso dai vini della famiglia Aneri. Qui maturano, infatti, le produzioni prenotate da ristoranti quali Cracco di Milano, il San Pietro di New York, lo Stresa di Parigi, l’Anima di Londra e il Cipriani di Montecarlo e altri affezionati clienti dell’azienda. “I nostri vini – commenta compiaciuto Giancarlo Aneri, fondatore e presidente della famosa casa vitivinicola - non piacciono soltanto ai vip, ma a tutti gli amanti del buon vivere che popolano il nostro pianeta”. “La nostra filosofia Si basa su una politica di piccoli passi, che fa conquistare cliente dopo cliente puntando esclusivamente sulla qualità”.

Sito internet: www.aneri.it​

Tenuta Montenisa

La tenuta Montenisa si trova nel cuore della Franciacorta, intorno al Borgo di Calino. In questa terra di grandi vini si coltiva la vite da sempre. 
Nella tenuta sono coltivate le varietà che per tradizione meglio si prestano alla produzione del Franciacorta: Chardonnay, dal tipico aroma con note floreali e fruttate, Pinot Nero, capace di conferire struttura e personalità, Pinot Bianco, sapido e minerale. I vigneti storici della Tenuta si trovano sulla collina di S.Stefano: le loro uve pregiate, dal profumo intenso, danno al vino complessità ed equilibrio. Sotto i portici che delimitano il complesso immobiliare della tenuta si trovano le cantine di vinificazione e quelle di affinamento. Qui, il vino in bottiglia matura sui lieviti per lunghi periodi, superiori a quelli mini prescritti dal disciplinare.; il remuage viene ancora effettuato riservando ad ogni singola bottiglia la massima attenzione. 

Sito internet: www.tenutamontenisa.it


 

Masi Agricola - LA CANTINA DELL'ANNO

Masi da sempre è ambasciatrice dei valori delle Venezie. La sua storia inizia nel 1772, quando la famiglia Boscaini, oggi alla settima generazione, acquisisce pregiati vigneti nel “Vaio dei Masi”, nel cuore della Valpolicella Classica.Leader mondiale nella produzione di Amarone Classico, MASI ha sviluppato attraverso il suo GRUPPO TECNICO una riconosciuta EXPERTISE nella tecnica dell’APPASSIMENTO. E’ un Metodo ereditato dagli antichi Romani che consiste nel lasciar riposare le uve su graticci di bambù durante i mesi invernali per concentrare aromi e gusti nel vino. L’apertura all’innovazione si riscontra nella più ampia e qualificata gamma di Amaroni, Recioti e vini da “doppia fermentazione”, che rappresentano oggi lo stile MASI nel mondo.


Sito internet: www.masi.it