Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per vedere questo sito correttamente. Aggiorna adesso

×

Informative ministeriali, disposizioni per chi vola e procedure d'ingresso

  • Info e contatti
  • Flessibilità nelle prenotazioni
  • Informative e ordinanze
    • Misure attuate per la salvaguardia della sicurezza e salute dei passeggeri e del personale di compagnia

      I nostri passeggeri, così come il nostro personale, sono da sempre la nostra priorità assoluta. È per questo che vogliamo assicurarci che il tuo soggiorno a bordo sia il più piacevole e sicuro possibile in ogni circostanza. 

      In linea con le ordinanze del Ministero dei Trasporti abbiamo adottato misure precauzionali aggiuntive per proteggere al meglio sia i nostri passeggeri, che il personale di compagnia.

      Tali misure precauzionali aggiuntive prevedono:
      - L’uso da parte del personale di compagnia e dei passeggeri dei dispositivi di protezione individuali
      - Misurazione della temperatura dei singoli passeggeri, ove applicabile
       
      Per tutti i voli di ingresso in Italia è richiesto ai passeggeri di presentare l'autodichiarazione qui disponibile, prendendo visione dell'allegato per la normativa anti-Covid per rientro dall'estero.
       
    • Regole per l'ingresso in Germania, Italia e altri Paesi

      Le restrizioni all'ingresso potrebbero essere soggette a modifiche con breve preavviso, pertanto prima di intraprendere un viaggio invitiamo tutti i passeggeri a verificare attentamente i requisiti di ingresso attualmente vigenti nel Paese di destinazione e la regolamentazione valida negli aeroporti di partenza e di arrivo. Informazioni dettagliate per ciascun Paese posso essere trovate nel sito IATA Travel Center.
       

      Per chi vola verso la Germania si prega di prendere visione delle disposizioni in vigore nel sito dell'ambasciata italiana (o in alternativa del Robert-Koch-Institute). Tutte le informazioni sono comunque disponibili nelle pagine "Ingresso & soggiorno" del sito Internet del Ministero degli esteri tedesco (in lingua inglese).

      ATTENZIONE: a partire da martedì 30 marzo 2021 tutti i passeggeri a partire dai 6 anni di età che desiderano entrare in Germania devono presentare un test Covid-19 negativo al momento della partenza (necessariamente effettuato prima dell'imbarco, nelle 48 ore precedenti l'ingresso in Germania, e sempre con esito scritto in inglese, tedesco o francese); in caso contrario non potranno essere accettati a bordo.
      Questa la decisione presa dal governo federale tedesco, indirizzata a tutti, anche per chi vola da una zona considerata non a rischio. L'obbligo di fornire una prova di test si applica anche ai passeggeri in transito che entrano in Germania solo per motivi di transito (per es. facendo scalo a Francoforte o Monaco di Baviera).

      Raccomandiamo a tutti i nostri passeggeri di informarsi oggi stesso sulle possibilità di effettuare un test Covid-19 nel luogo di partenza e di prevedere un tempo sufficiente per effettuare il test. Sono accettati i test antigenico, PCR, LAMP e TMA effettuati presso centri specializzati. Test effettuati individualmente non potranno essere considerati validi. Il tampone dovrà essere fatto non più di 48 ore prima della partenza.

      A questo link è possibile trovare un riepilogo dei centri specializzati situati negli aeroporti di partenza da noi serviti.

       

      A partire dall'8 novembre 2020, l'Italia è considerata area a rischio dal Robert Koch Institut, pertanto potrebbe rendersi necessario sottoporsi ad un test (effettuato nelle 48 ore precedenti l'ingresso in Germania o sottoporsi a tampone appena arrivati in Germania) e ad un periodo di quarantena al momento dell’ingresso in Germania, su richiesta delle Autorità sanitarie locali (secondo quanto previsto dalla normativa federale e del Land in cui intende recarsi, e fatti salvi i casi di esenzione lì previsti).

      Inoltre, le autorità tedesche richiedono ai passeggeri provenienti da area con un elevato rischio, di registrarsi online compilando la "Digital Entry Application (DEA)" sul portale https://www.einreiseanmeldung.de per segnalare il proprio ingresso all'Autorità sanitaria localmente competente (la registrazione è possibile soltanto nei 3 giorni precedenti il viaggio).

       

      Per il rientro in Italia: chiunque entri in Italia dall'estero è tenuto a segnalare il proprio ingresso all'Autorità sanitaria competente (ASL). Tale obbligo vale anche nei casi di esenzione dall'obbligo di tampone o quarantena. Oltre all'obbligo di segnalazione, chi entra dall'estero deve rispettare altri obblighi (tampone e/o quarantena), che sono diversi a seconda dei Paesi in cui si è recato nei 14 giorni precedenti l'ingresso in Italia. Si raccomanda di consultare il sito ViaggiareSicuri per informazioni sempre aggiornate.


      Per altre destinazioni consultare le disposizioni di viaggio aggiornate (piattaforma disponibile in lingua inglese e tedesca).

    • Obbligo di indossare mascherine chirurgiche

      Le mascherine di protezione naso e bocca sono obbligatorie per tutti i passeggeri. In particolare, nei voli da e per l'Italia, come specificato nell'Allegato 15 del DPCM 7 agosto 2020, è obbligatorio l'utilizzo della mascherina chirurgica.
      A partire dal 1° febbraio 2021, anche su tutti i voli Lufthansa da e per la Germania, durante le operazioni di imbarco e sbarco e per l’intera permanenza a bordo saranno consentite esclusivamente mascherine FFP2, KN95 e N95 oppure mascherine chirurgiche
      . Le mascherine di stoffa, come già le visiere (schermi facciali) e le mascherine dotate di valvola, non saranno pertanto più utilizzabili.

      Sono esenti da tali disposizioni solo i bambini di età inferiore ai 6 anni e le persone che per motivi di salute non possono adempiere a quest'obbligo.

      I passeggeri che per ragioni di salute non possono indossare la mascherina dovranno presentare un risultato negativo del test PCR (tampone Covid nasofaringeo) unitamente ad un certificato medico come richiesto dal Gruppo Lufthansa per essere ammessi a bordo. Il risultato del test deve essere datato ed emesso non più di 48 ore prima del rispettivo volo di andata e di ritorno.
      Qui è possibile scaricare il nostro modulo di certificato medico che esonera dall'obbligo di indossare una mascherina per coprire naso e bocca (per essere valido il certificato deve riportare timbro e firma del medico).

      Tutto il personale navigante indosserà una protezione adeguata per naso e bocca e guanti monouso.
      La priorità per noi rimane sempre la sicurezza di passeggeri e colleghi, nell'offrire una confortevole esperienza di viaggio. Grazie per aiutarci a proteggere tutti i passeggeri.

    • Modifiche alle regole relative al bagaglio a mano

      A fronte delle nuove disposizioni ai controlli per la sicurezza aerea è consentito portare a bordo un solo bagaglio a mano, indipendentemente dalla classe di prenotazione. Come richiesto dalle autorità italiane, non sono più ammessi indumenti personali nelle cappelliere, pertanto giacche e cappotti andranno riposti nel bagaglio a mano o appesi al gancio del tavolino del sedile di fronte.

      Per chi lo desidera il bagaglio a mano conforme alle disposizioni (le cui misure non devono eccedere 55x40x20 cm, peso max 8 kg) può essere imbarcato gratuitamente in stiva presentandosi ai banchi check-in, anche per prenotazioni con tariffa Economy Light

       

      Queste nuove regole si applicano anche ai passeggeri in transito in Germania che passano attraverso i controlli di sicurezza.

      Consigliamo inoltre, durante la preparazione del bagaglio, di rivedere le informazioni relative agli articoli pericolosi e vietati.

       

    • Informazioni utili per voli sul territorio nazionale italiano

      Lo stato di emergenza in Italia è stato prorogato fino al 30 aprile 2021 e sono tuttora valide limitazioni alla circolazione da/per alcune Regioni all'interno del territorio italiano, individuate con ordinanza del Ministero della Salute. 
      Singole Regioni potrebbero inoltre adottare ulteriori misure per chi proviene da determinati Stati e territori esteri. Si raccomanda di verificare direttamente con le Regioni di destinazione.
      Per informazioni aggiornate si prega di consultare il sito ViaggiareSicuri.

      Ricordiamo inoltre che a tutti i viaggiatori in partenza da uno scalo italiano è richiesta la compilazione di un’ “Autodichiarazione COVID-19”: il modulo digitale è disponibile online (vedi paragrafo dedicato) e può essere compilato al massimo con un giorno di anticipo dalla partenza.


      Informazioni utili per chi vola in Sicilia: in questo periodo particolare tutti i passeggeri intenzionati a recarsi in Sicilia hanno l'obbligo di registrarsi online sul sito siciliacoronavirus prima di intraprendere viaggi verso l’isola.
      Inoltre, l'ingresso in Sicilia può avvenire in possesso di referto negativo di test molecolare effettuato nelle 48 ore antecedenti la data del volo da mostrare nell'area arrivi.
      In assenza di referto del test molecolare è possibile effettuare un test antigenico in aeroporto presso le Covid-19 Test Aree predisposte negli aeroporti di Palermo e Catania. Per maggiori informazioni consultare i siti www.aeroportodipalermo.itwww.aeroporto.catania.it e l'ordinanza della Regione Sicilia n. 36 del 07 aprile 2021, valida fino al 31 maggio 2021.

    • Autodichiarazione COVID-19 e informazioni importanti per partenze da scali italiani

      Ai sensi dell’All. 1 al DPCM del 14/07/2020 si richiede a tutti i viaggiatori in partenza da uno scalo italiano di compilare un’ “Autodichiarazione COVID-19”: il modulo digitale è disponibile a questo link e può essere compilato al massimo con un giorno di anticipo dalla partenza.
      La ricevuta verrà inviata all'indirizzo mail indicato nel form e andrà esibita (tramite display del proprio dispositivo o stampandola) ai banchi check-in per ricevere la carta d'imbarco. 

      Invitiamo tutti i passeggeri in partenza da aeroporti italiani a recarsi per tempo presso i banchi accettazione dello scalo di partenza dove potranno ritirare gratuitamente le proprie carte d’imbarco.

      Ci scusiamo fin da ora per il disagio e ringraziamo per la collaborazione.

    • Autodichiarazione obbligatoria per chi vola in Italia dall'estero

      In base al DPCM del 3/12/2020 e ordinanze più recenti per quanto riguarda l’ingresso in Italia dall'estero, rimane l’obbligo di compilare un’autodichiarazione giustificativa e prendere visione delle misure di contenimento del COVID-19 vigenti in Italia come da allegato.

      Il modulo aggiornato può essere scaricato a questo link, compilato prima della partenza e sarà ritirato a bordo dal nostro personale di cabina.
      In alternativa potrà essere compilato direttamente a bordo dei nostri voli in partenza verso l'Italia.

       

  • Opzioni di rebooking