Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per vedere questo sito correttamente. Aggiorna adesso

×

Fill 1400x600 monaco 9

Il Glockenspiel di Marienplatz: il carillon nel cuore di Monaco di Baviera

Nel centro storico di Monaco di Baviera troviamo uno dei luoghi più apprezzati dai monacensi, la Marienplatz, letteralmente “la piazza di Maria”. È il vero e proprio cuore della città, i cui battiti sono scanditi dal Glockenspiel, il più grande carillon della Germania e il quarto per ordine di grandezza nel mondo.

La piazza è stata fin dalla sua creazione, nel 1158, il centro sociale ed economico della città in quanto sede del mercato cittadino - infatti il suo nome originale era Markt, “mercato”. Oggi il mercato si è spostato in un’altra zona, ma la Marienplatz continua ad essere luogo di ritrovo e di incontri molto popolare. La sua nuova denominazione è dovuta alla credenza secondo la quale la Vergine Maria avrebbe interceduto nel porre fine all’epidemia di colera nel 1807. Motivo per cui le venne dedicata la piazza ufficialmente nel 1850. 

La piazza è soprannominata anche “piazza del Nuovo Municipio” in quanto l’edificio è stato riedificato relativamente da poco. Nel 1867, la città di Monaco decise di ricostruire la sede amministrativa affidando il progetto all’architetto austriaco Georg von Hauberrisser e, per ritagliare il posto in più necessario alla nuova struttura, vennero abbattute 24 case in attiguità alla piazza. I lavori si conclusero solo nel 1908, ma già nel 1906 l’Imperatore Guglielmo II lo definì “il più bel Municipio del Paese”.

La torre del Municipio contiene il Glockenspiel, un carillon composto da 32 statue e 43 campane che inscenano quotidianamente degli eventi storici della baviera.

Tutti i giorni dell’anno alle ore 11.00, 12.00 e 21.00 (da marzo a ottobre anche alle 17.00) vengono rappresentati due diversi episodi del XVI secolo: una giostra tra cavalieri in onore del matrimonio di Guglielmo V di Baviera con Renata di Lotaringia e la danza dei bottai per celebrare il ritorno alla vita dopo l’epidemia di peste che colpì Monaco tra il 1515 e il 1517. Come conclusione il gallo dorato posto sopra i palchetti muove le ali e canta 3 volte.

L’inizio dello spettacolo viene anticipato dal suono delle campane della torre per avvisare tutti gli spettatori che il Glockenspiel sta per azionarsi.

Nella rappresentazione delle 21.00 si aggiunge anche l’augurio della buona notte alla città messa in scena dal monachello, il Münchner Kindl, che viene messo a letto con la “Ninna nanna” di Brahms.

La torre - ad esclusione dell’area dei meccanismi - è accessibile al pubblico e sono disponibili anche dei tour guidati in lingua italiana previa prenotazione.

Come arrivare in Marienplatz? È molto facile. Trovandosi al cento della città è raggiungibile con diverse linee della metropolitana: la U3, la U6 e dalla S1 alla S8. Se, invece, preferisci spostarti in bus prendi il numero 52. 
Non perderti questo spettacolo unico offerto da Monaco di Baviera.