Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per vedere questo sito correttamente. Aggiorna adesso

×

Fill 1400x600 pasqua2017   copy

Vacanze di Pasqua a Monaco di Baviera: il nostro itinerario di viaggio

La Pasqua è il momento ideale per programmare una piccola vacanza. Monaco di Baviera e i suoi dintorni sono ideali per soddisfare le esigenze di tutti i viaggiatori per un giusto mix tra cultura, storia, arte e gastronomia. 

In particolare l’Aprile di Monaco vanta un evento molto rinomato tutto a base di birra! Dal 21 aprile al 7 maggio 2017 si terrà infatti la Frühlingfest, la festa di Primavera di Monaco di Baviera. Il grande prato della Theresienwiese – lo stesso dove si tiene ogni anno l’Oktoberfest – ospita un secondo festival della birra, ma non solo. Accanto alle tante bancarelle di prelibatezze culinarie sorge un vero e proprio parco divertimenti con giostre, ruote panoramiche e tante altre attrazioni.

Per chi invece ama di più assaporare prodotti tipici in tranquillità e gustarsi una ricchissima varietà di frutta e verdura esotica e locale di stagione una tappa obbligata è il Viktualienmarkt, il mercato alimentare più famoso della città, a cinque minuti a piedi da Marienplatz.

Non dovete perdervi poi una visita a una delle pinacoteche di Monaco, prima tra tutte l’Alte Pinakothek (la vecchia pinacoteca) che raccoglie 700 opere di artisti del calibro di Rembrant, Rubens e Leonardo. La pinacoteca sarà aperta anche il giorno di Pasqua e Pasquetta e ricordatevi che la domenica il biglietto costa solo 1 euro!

Per chi preferisce l’arte moderna e contemporanea un’altra meta da visitare durante la vostra vacanza è la Pinakothek der Moderne: un complesso di 12.000 mq inaugurato nel 2002 che custodisce numerosi capolavori dei maggiori esponenti del novecento, come Salvador Dalì, Picasso, Kandinskij, Warhol, De Chirico, Boccioni e molti altri.

Se, invece, durante il vostro viaggio di Pasqua preferite lasciare da parte le mete classiche di Monaco, potete partire alla scoperta dei borghi e delle piccole cittadine della Baviera che, con il loro fascino tradizionale e quasi fuori dal tempo, vi lasceranno incantati.

Non tutti forse sanno che la parte alpina della Baviera meridionale è caratterizzata dalle case affrescate dislocate in varie cittadine. La Lüftlmalerei - letteralmente “pittura d’aria” – indica la particolare tecnica utilizzata per decorare con affreschi le facciate delle abitazioni. Molti degli affreschi rappresentano temi religiosi, ma anche scene di vita quotidiana ed episodi tratti da celebri fiabe come Cappuccetto Rosso e Hansel e Gretel.

Partendo da Oberammergau, cittadina in cui le decorazioni sono fortemente legate alla rappresentazione popolare della Passione di Cristo che si svolge ogni 10 anni, fino a piccoli centri di Mittenwald, Garmisch e Ruhpolding potrete ammirare un’infinita varietà di questa tradizionale tecnica di pittura delle facciate.

Un altro piccolo borgo da non perdere è Andechs, a soli 50 km di distanza da Monaco di Baviera, famoso soprattutto per il suo Monastero Benedettino chiamato anche Gioiello della Baviera, situato sul Monte Sacro. Da qui potrete godere di un panorama mozzafiato sulla valle e gustarvi la famosa birra del posto, prodotta artigianalmente secondo un’antica ricetta dai monaci che vivono sul monte dal 1400.