Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per vedere questo sito correttamente. Aggiorna adesso

×

Fill 1400x600 paura di volare 1400x600

Consigli per superare la paura di volare

Migliaia di persone prendono l’aereo ogni giorno, per motivi di lavoro, per svago o per andare a trovare un amico che abita lontano. Ma non tutti lo fanno a cuor leggero, c’è chi vorrebbe poter usare un altro mezzo perché la sensazione che prova quando sente che è lontano chilometri dal suolo è di smarrimento, è una stretta allo stomaco che non lo fa stare sereno fino all’atterraggio. 

Alcuni con il tempo riescono ad abituarsi, abbandonano la diffidenza iniziale e si godono il viaggio, ma non per tutti è così, altri rimangono sospettosi e insofferenti ad ogni tratta. 

Ed è proprio a loro che abbiamo pensato perché vincere la paura di volare è possibile!

Abbiamo chiesto ai più noti travel blogger italiani di rispondere a questa semplice domanda: Paura di volare: ci dai il tuo consiglio per superarla? E loro ci hanno mandato tantissimi preziosi trucchi e suggerimenti! Scopriteli tutti.


Chiara Santamaria – Ma che davvero? 
Non importa quanti anni avete: portate con voi un album da colorare e pastelli. È una delle attività che calmano la mente e la concentrano su qualcos'altro.

Manuela Vitulli – PensieriInViaggio 
Per scacciare le paure mentre si è in volo io consiglio sempre la musica. Una playlist soft e rilassante, di quelle che fanno spegnere la mente e disconnettere dal mondo. La musica in volo è miracolosa!

Francesca Campigli – Il Turista Informato 
Se hai paura di volare ti consiglio di affrontarla con questi mezzi: musica e cuscino per dormire. Porta sempre con te la tua musica preferita e indossa le cuffie. Isolati dal resto dell'aereo, cerca di rilassarti. Il cuscino per dormire è indispensabile, soprattutto per le lunghe tratte.
Non rinunciare a volare: il mondo è così grande e in auto non puoi arrivare ovunque!

Silvia Cartotto – The Girl with the Suitecase 
Per superare la paura di volare penso alla destinazione e alla mia passione per il viaggio: senza quel volo non potrei vedere un nuovo pezzettino di mondo.

Di solito mi distraggo guardando il panorama, mi metto le cuffie e ascolto musica sfogliando un giornale.

Cerco di fare finta di essere in una sala d’attesa a terra, senza pensare a quanto alta io sia in quel momento.

E poi di solito viaggio in compagnia: una mano da afferrare al decollo e all’atterraggio è sempre utile!

Elisa Paterlini – Miprendoemiportovia
Anche se nessuno di noi due ha paura di volare mettiamo comunque in atto qualche piccolo accorgimento, primo fra tutti rilassarsi con una playlist della nostra musica preferita, immergersi nella lettura di un buon libro e caricare il portatile di film soprattutto se il volo ci sta portando dall'altra parte del mondo. Infine è molto importante conoscere alcune informazioni determinanti sul volo ad esempio il fatto che le turbolenze sono ordinaria amministrazione durante un volo e non costituiscono alcun pericolo.

Andrea Petroni – VoloGratis 
Può sembrare banale ma ciò che dico sempre a chi ha paura di volare è che l'aereo è il mezzo di trasporto più sicuro per spostarsi da un posto all'altro, e che è molto più pericoloso spostarsi in automobile o sulle due ruote. Partendo da questo presupposto confermato dalle statistiche, io mi godo il volo in totale relax leggendo un buon libro, guardando un bel film o gustandomi un po’ di musica. Poi aspetto con ansia il momento dello snack a bordo o del pranzo, perché mangiare tra le nuvole è una delle cose che più mi piace fare.

La vita è di per sé molto frenetica, e il volo ci aiuta a ritrovare quel tempo da dedicare a noi stessi che purtroppo quasi mai riusciamo a ritagliarci durante la giornata. E poi se proprio la paura vi attanaglia osservate le assistenti di volo, se sono tranquille loro dovete esserlo anche voi.

Buon viaggio!

Stefania Pozzi - Diqua&Dilà 
A chi ha paura di volare dico innanzitutto di provare a volare perché spesso le paure sono più enormi di quello che invece è la realtà.

Non sto cercando di sminuire le vostre paure, credetemi, so benissimo cosa significhi provare panico in una situazione in cui si ha l'idea di essere impotenti, senza forma alcuna di controllo. L'ho provato!

In queste occasioni, il lavoro di autocontrollo va fatto pre-partenza: non affannatevi troppo, non fate andare i pensieri a mille all'ora, non serve, cercate di idealizzare il tragitto come vera e propria parte del viaggio. Godetevi le emozioni, trasformate l'ansia in un sentimento positivo che voi riuscirete a domare e ne sarete felici. Da allora non riuscirete più a smettere. E ricordate: piccoli passi, grandi traguardi!

Valentina Besana - Be Road 
Il mio consiglio per coloro che ne soffrono è di partire con una persona che da loro sicurezza, stringergli la mano più che si può e pensare solo a cose belle, come a quanto sia meraviglioso poter raggiungere posti lontanissimi con poche ore di volo!

Sara Boccolini - Viaggio AnimaMente 
Volare è una sensazione che ti rapisce anima e mente. Non puoi perderti la bellezza di vedere il mondo da una nuova prospettiva. Hai paura? Respira profondamente, tieni la mente impegnata, beviti una camomilla o una tisana rilassante, chiudi gli occhi e inizia a pensare che hai tanto sonno, lasciati cullare dalle turbolenze, fai amicizia con il tuo vicino di posto, ogni tanto alzati per sgranchirti le gambe e fai una passeggiata come se ti trovassi al parco, non pensare a dove sei ma punta alla meta. Non potrai mai raggiungere la destinazione dei tuoi sogni se non supererai la paura di volare quindi pensa che tu puoi e vedrai che ce la farai! Ti auguro un buon volo viaggiatore ;)

Serena Puosi - Mercoledì tutta la settimana 
Non ho mai avuto paura di volare, per cui faccio fatica a mettermi nei panni di chi, invece, non vede l'ora di posare di nuovo i piedi per terra. Il mio consiglio quindi è più che altro una condivisione di quello che faccio io per affrontare i lunghi voli intercontinentali senza farmi prendere dal panico. Innanzi tutto sulla scelta del volo: quando posso volo di notte, in modo che la stanchezza prenda il sopravvento. Poi, se proprio non riesco a dormire, cerco di intrattenermi con film e libri finché non riesco a prendere sonno. Un altro consiglio che mi sento di dare è di non esagerare con cibo e bevande a bordo: se mi tengo leggera riesco a prendere sonno e di conseguenza il volo mi sembra durare meno!

Simona Sacrifizi – Simona Sacri
Partendo dal presupposto che io amo volare... direi di prenderla come una specie di relax-zone, un'anticamera del viaggio vero e proprio, quello che poi comincia appena scesi dalla scaletta.

Potrei suggerire di cogliere l'occasione per leggere un libro inerente la meta che ci si appresta a visitare o un testo di quelli che a casa non si ha mai il tempo di leggere, di caricare sul pc o sull'ipad (nell'eventualità che non ce ne siano di interessanti sul monitor del passeggero in volo) film e documentari preferiti e magari di concentrarsi, cartine ed itinerari alla mano, sulla destinazione finale. 

Di provare ad essere più positivi insomma, del resto su un aereo ci si sale sempre (o quasi...) per raggiungere un luogo dei sogni... onestamente non riesco ad immaginare nulla di più rilassante di questo.

So, fasten your seatbelts and enjoy your flight!

 

Oltre ai consigli delle nostre mamme blogger vi consigliamo di seguire un corso - vedete la sezione dedicata ai nostri seminari per volare rilassati.