Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per vedere questo sito correttamente. Aggiorna adesso

×

Airdolomiti   flying is safe 1400x600  fill  1400x600

Volare ai tempi del coronavirus

Tornare a volare senza pensieri, anche ai tempi del Coronavirus 

Volare durante la diffusione del Coronavirus (Covid-19) richiede alcuni accorgimenti che stiamo adottando con il massimo rigore per evitare il più possibile contatti tra i passeggeri e garantire allo stesso tempo il piacere di volare.

 

La sicurezza dei nostri passeggeri, così come del nostro personale, è da sempre la nostra priorità assoluta. Desideriamo che l’esperienza di viaggio sia il più confortevole e sicura possibile, sia a terra che a bordo. Abbiamo quindi attivato alcune procedure precauzionali in coordinamento costante con le Autorità Sanitarie. Qui di seguito alcune indicazioni utili per organizzare al meglio i tuoi prossimi viaggi.


Prima del viaggio - Requisiti di ingresso

Preghiamo tutti i passeggeri di verificare attentamente la regolamentazione attualmente vigente nel Paese di destinazione prima di iniziare il viaggio e consultare il regolamento vigente negli aeroporti di partenza e di arrivo. Per la Germania tutte le informazioni sono disponibili nelle pagine "Ingresso & soggiorno" del sito Internet del Ministero degli esteri tedesco e sul sito dell'ambasciata italiana.


ATTENZIONE: Nuove regole di ingresso in Germania

A partire da giovedì 13 maggio 2021 tutti i passeggeri a partire dai 6 anni di età che desiderano entrare in Germania devono presentare una documentazione che provi la vaccinazione, la guarigione o il risultato negativo di un tampone molecolare (PCR) o antigenico (rapido). In caso contrario non potranno essere accettati a bordo.

La suddetta prova di vaccinazione/immunità e l’obbligo di test si applicano anche ai passeggeri che entrano in Germania solo a scopo di transito. La documentazione che dimostra di essere vaccinati, guariti o "testati negativi" può essere scritta anche in lingua italiana (oltre che in tedesco, inglese, francese e spagnolo).

Raccomandiamo pertanto a tutti i nostri passeggeri di informarsi oggi stesso sulle possibilità di effettuare un test Covid-19 nel luogo di partenza e di prevedere un tempo sufficiente per effettuare il test. Sono accettati i test antigenico, PCR, LAMP e TMA effettuati presso centri specializzati. Test effettuati individualmente non potranno essere considerati validi. 
A questo link è possibile trovare un riepilogo dei centri specializzati per test Covid-19 situati negli aeroporti di partenza da noi serviti.

Dal 6 giugno 2021 l'Italia non è più considerata un'area di rischio, pertanto l’obbligo di registrazione online resta valido per chi entra in Germania dall’Italia solo per chi avesse soggiornato in un’area a rischio nei 10 giorni precedenti l’ingresso.

Le autorità tedesche richiedono inoltre ai passeggeri provenienti da aree a rischio, di registrarsi online compilando la "Digital Entry Application (DEA)" sul portale https://www.einreiseanmeldung.de per segnalare il proprio ingresso all'Autorità sanitaria localmente competente (nei 5 giorni precedenti il viaggio).


Le misure in Italia

Si richiede a tutti i viaggiatori in partenza da uno scalo italiano di compilare un’ “Autodichiarazione COVID-19”: il modulo cartaceo può essere compilato direttamente in aeroporto.

Mentre, per quanto riguarda l’ingresso in Italia dall'estero, in base alle recenti ordinanze del Ministro della Salute rimane l’obbligo di compilare un’autodichiarazione giustificativa e prendere visione delle misure di contenimento del COVID-19 vigenti in Italia riportate in questo allegato.
ATTENZIONE: chi entra in Italia deve comunicare il proprio ingresso: fino al 23 maggio 2021 tramite autodichiarazione cartacea, a partire dal 24 maggio 2021 tramite Modulo di localizzazione passeggero digitale (Digital PLF - Passenger Locator Form), compilabile sul sito https://app.euplf.eu.

Per maggiori informazioni in merito agli adempimenti per l’ingresso in Italia consultare il sito del Ministero della Salute e il sito ViaggiareSicuri per informazioni sempre aggiornate.


IMPORTANTE: invitiamo tutti i passeggeri in partenza da aeroporti italiani a recarsi per tempo presso i banchi accettazione dello scalo di partenza dove potranno ritirare gratuitamente le proprie carte d’imbarco e mostrare la ricevuta dell'Autodichiarazione Covid-19.

Per ulteriori informazioni sulle attuali procedure di accettazione consultare la sezione "Informative e ordinanze".

 

Nuove regole di "distanziamento sociale" applicate ai viaggi

Per garantire il mantenimento delle distanze fisiche tra le persone durante la diffusione del coronavirus Covid-19 sono state introdotte nuove misure conosciute come "distanziamento sociale" durante tutte le fasi del viaggio. Tutto il personale dedicato si occuperà di controllare che non ci siano assembramenti, che venga rispettata la distanza sociale e che tutti i passeggeri rispettino le norme sanitarie.

Invitiamo tutti i nostri passeggeri, dove possibile, ad effettuare il check-in online oppure ad utilizzare, ove presenti, i chioschi del fast check-in in aeroporto. Durante tutte le operazioni effettuate in aeroporto (check-in, controlli di sicurezza, imbarco, ritiro bagagli, ecc.) è necessario mantenere sempre la distanza di sicurezza di almeno un metro. 

L’imbarco sarà effettuato, ove possibile, a piedi o tramite finger; in caso di utilizzo degli autobus per raggiungere l'aeromobile, è previsto un limite massimo di persone per mezzo. In ogni caso invitiamo tutti i passeggeri a indossare sempre la mascherina protettiva e mantenere la distanza interpersonale di un metro.

 

Obbligo di indossare mascherine chirurgiche a bordo

Le mascherine di protezione naso e bocca sono obbligatorie per tutti i passeggeri sui voli da e per l'Italia e nello specifico è obbligatorio l'utilizzo della mascherina chirurgica, come previsto dall’all. 15 del DPCM 7 agosto 2020 (le mascherine in stoffa non sono ammesse). 

A partire dal 1° febbraio 2021, su tutti i voli Lufthansa da e per la Germania, durante le operazioni di imbarco e sbarco e per l’intera permanenza a bordo sono consentite esclusivamente mascherine FFP2, KN95 e N95 oppure mascherine chirurgiche. Le mascherine di stoffa, come già le visiere e le mascherine dotate di valvola, non saranno pertanto più utilizzabili.

Solo i bambini di età inferiore ai 6 anni sono esenti da tali disposizioni.

Inoltre sono previste eccezioni per i passeggeri che non possono indossare una mascherina per motivi di salute. In questo caso, per poter essere ammessi a bordo dei nostri voli queste persone devono presentare al momento dell'imbarco un esito negativo del test PCR (tampone nasofaringeo) – effettuato entro le 48 ore antecedenti il volo – unitamente ad un certificato medico come richiesto dal Gruppo Lufthansa. Queste condizioni sono in vigore dal 1° settembre 2020.
Il nostro modulo che esonera dall'obbligo di indossare una mascherina per coprire naso e bocca può essere scaricato qui e fatto compilare e firmare al proprio medico.

Ovviamente anche il personale di cabina indossa mascherine e guanti: l'impegno di tutti permetterà di viaggiare in modo sicuro anche nel periodo di diffusione del coronavirus.

 

Modifiche alle regole del bagaglio a mano

I passeggeri possono portare un solo bagaglio a mano a bordo, indipendentemente dalla classe di prenotazione (per le tariffe di Business class che prevedono il trasporto di due bagagli a mano resta possibile il trasporto gratuito di due pezzi, ma soltanto un bagaglio può essere portato a bordo, l'altro andrà registrato in stiva).

Il bagaglio a mano conforme alle disposizioni (le misure non devono eccedere 55x40x20 cm, peso max 8 kg) può essere imbarcato in stiva gratuitamente, anche per prenotazioni con tariffa Economy Light, presentandosi ai banchi check-in

Queste nuove regole si applicano anche ai passeggeri in transito in Germania che passano attraverso i controlli di sicurezza.
 

Nuove misure in aeroporto

In alcuni aeroporti, al fine di rispettare le disposizioni delle Autorità Sanitarie locali, potrebbe essere misurata la temperatura corporea ai passeggeri prima della partenza: in presenza di un valore superiore a quello stabilito dalla normativa (37,5° C) potrà essere vietato l'imbarco o richiesto una specifica certificazione medica.
La misurazione della temperatura potrebbe essere prevista anche nell'aeroporto di destinazione finale sul territorio italiano, tramite termoscanner.

Ai passeggeri che non rispetteranno le regole sanitarie imposte dalle autorità competenti, potrà essere negato l’accesso al check in o all’imbarco. 
La gestione dei casi sospetti sarà garantita dalle Autorità sanitarie nel rispetto dei protocolli vigenti.

Al momento dell'imbarco i passeggeri passeranno la carta d'imbarco in autonomia sotto il gate-reader (self-boarding).

 

Chiusura temporanea lounge aeroportuali

Ricordiamo che al fine di garantire la massima sicurezza molte lounge presso gli aeroporti italiani sono momentaneamente chiuse.

Ad oggi i passeggeri dei voli Air Dolomiti possono accedere solo alle lounge Lufthansa di Francoforte, Monaco di Baviera e Milano Malpensa, che sono aperte con un servizio adattato alle attuali restrizioni.
Per informazioni aggiornate sulle lounge Lufthansa consultare il sito Lufthansa.

Dal 1° luglio 2021 sono nuovamente disponibili anche le lounges degli aeroporti di Milano Linate e Linz e dal 10 luglio anche la VIP lounge dell'aeroporto di Venezia.

 

In volo

Il servizio di bordo è effettuato in formato ridotto per ridurre al minimo il passaggio in cabina del personale di volo. 

Come richiesto dalle autorità italiane, non sono ammessi indumenti personali nelle cappelliere, pertanto giacche e cappotti vanno riposti nel bagaglio a mano o appesi al gancio del tavolino del sedile di fronte.
 

Disinfezione straordinaria aeromobili

Gli aeromobili di Air Dolomiti sono sottoposti a una disinfezione straordinaria giornaliera e i metodi adottati per le operazioni di pulizia soddisfano i più alti standard di disinfezione. 

L'aria in cabina è una combinazione di quella fresca proveniente dall'esterno e aria di circolazione depurata: l’uso di filtri speciali HEPA permette di ottenere un’aria in cabina più pulita di quella che respiriamo a terra e consente un ricambio completo ogni 3 minuti e mezzo circa. I filtri dell’aria condizionata installati sono capaci di trattenere fino al 99,9% dei batteri e virus. L’impianto di condizionamento è sottoposto a regolari controlli di manutenzione per garantirne la massima efficienza.

Le pulizie vengono effettuate con prodotti approvati dall’EASA (Ipoclorito di Sodio (0.1%), Perossido di idrogeno (0,5%) e prodotti a base alcool tra 62% e 71%), inoltre è prevista una pulizia approfondita di tutte le superifici potenzialmente esposte a contaminazione: braccioli, sedute, schienale sul retro del sedile, tavolini, maniglie, bagni, porte, ecc.