Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per vedere questo sito correttamente. Aggiorna adesso

×

Orecchie tappate in aereo  fill  1400x600

Orecchie tappate in aereo: un fastidioso disagio quando si vola

Il mal d’orecchio in aereo è una sensazione spiacevole che tutti i passeggeri presto o tardi imparano a conoscere… e subire. Ma perché le orecchie si tappano in aereo? Ecco la spiegazione definitiva, che ha a che fare con gli sbalzi di pressione in cabina. Durante il decollo i gas – come l’ossigeno – si dilatano, per poi ricomprimersi durante l’atterraggio. Questo può portare problemi nelle parti del corpo dove l’aria non può muoversi liberamente, come l’orecchio medio. La zona dietro il timpano, infatti, è collegata solo attraverso un piccolo condotto al cavo orale e spesso l’aria vi rimane intrappolata. L’orecchio inizia a sentire i normali suoni in maniera ovattata e in alcuni casi, se la stimolazione perdura, può diventare dolorante anche tutta la zona circostante. Il mal di orecchie, il più delle volte, non è pericoloso e può essere gestito con alcuni semplici accorgimenti, tuttavia può essere fastidioso soprattutto per i bambini. Scopri i consigli per affrontare il tuo viaggio in aereo senza il fastidioso mal d’orecchio e parti con Air Dolomiti.

 

Rimedi per il mal d’orecchio: cosa fare quando viaggi su Air Dolomiti

Il più delle volte per evitare il famigerato mal d’orecchio in aereo è sufficiente sbadigliare o a masticare un chewing gum poco prima del decollo o dell’atterraggio. Il movimento della mandibola, infatti, si rivela un buon alleato per allentare la pressione nell’orecchio medio: in questo modo si liberano le tube di Eustachio, i condotti che collegano l’orecchio alla faringe. Anche la deglutizione può aiutare a liberare le orecchie tappate, come pure succhiare una caramella lasciandola sciogliere in bocca senza masticarla. Se il tuo vicino di posto fa un respiro profondo per trattenere l’aria all’interno delle narici e della bocca, segui pure il suo esempio. Questa manovra può infatti risultare vincente se effettuata per qualche secondo senza far uscire l’aria in maniera repentina. Per evitare il malumore dei bambini in aereo a causa delle orecchie tappate, invece, basterà il classico ciuccio in bocca. 

 

Mal di orecchie in aereo: cosa fare quando si ha il raffreddore

Se un raffreddore ti ha colto prima del volo, ti consigliamo di non sottovalutare il problema: la combinazione tra congestione nasale e mal di orecchie in aereo potrebbe portare a conseguenze particolarmente spiacevoli. Il rischio maggiore, in questi casi, è che l’eccessiva pressione esercitata nell’orecchio medio prolungatamente a causa della tuba uditiva ostruita comporti la rottura del timpano. Senza cedere a facili allarmismi, rivolgiti al tuo medico o al tuo farmacista di fiducia prima di imbarcarti: basterà uno spray decongestionante per mantenere le vie aeree libere e deterse. 

Le orecchie tappate in aereo non sono più un problema: segui i nostri consigli e il tuo viaggio con Air Dolomiti dall’Italia alla Germania sarà ancora più confortevole!